Top

Giappone

Giappone – il Paese del Sol Levante

Quando si parte per il Giappone lo si fa pieni di aspettative e vi possiamo assicurare che tali aspettative difficilmente verranno deluse. Il Giappone è famoso per le sue città densamente popolate e per le luci che le illuminano a festa, per i palazzi imperiali, i templi e i santuari. Ciò che vogliamo consigliarvi prima di tutto è di studiare un po’ la loro cultura, abitudini e storia prima di addentrarvi in tutto ciò che ha da offrirvi questo meraviglioso Paese; sarete in questo modo in grado di capire al meglio cosa state andando a vedere, soprattutto per quanto riguarda i templi e i santuari.

 

 

Cosa vedere in Giappone

Tokyo e le sue luci
Hiroshima
I templi di Kyoto
Osaka
Santuario Meiji
Fushimi Inari - Taisha
Arashiyama - Bamboo Forest
Nara

 

 

Quanto costa?

Quanto costa un viaggio in Giappone? Questa domanda è di sicuro la più gettonata. Tutti sappiamo che un viaggio in Giappone non è tra i più economici, il cambio con lo YEN non è di certo favorevole e il costo della vita è ben più alto del nostro. Non scordiamoci poi il periodo in cui si sceglie di viaggiare, sempre molto importante quando si parla di costi. Vi vogliamo prima dare la bella notizia: la maggior parte delle cose che si possono ammirare e vedere in giappone, dai templi ai santuari sono gratis.

VOLI – Negli ultimi anni ci sono sempre più combinazioni di voli possibili per arrivare in Giappone dell’Italia, dai più costosi ai meno costosi, da quelli con scalo a quelli diretti. Diciamoci la verità, per risparmiare un pochino di solito si devono scegliere voli con scalo, ma mai più di uno se volete un consiglio. Noi abbiamo viaggiato con un volo FCO – PEC – HND della Air China, quindi con scalo a Pechino di un’ora e mezza. Siamo rimasti piacevolmente sorpresi da questa compagnia, i voli sono stati operati da un Boeing 787-9 Dreamliner e da un Airbus A321. Il servizio a bordo è ottimo, il cibo discreto e un sistema di intrattenimento veramente ben fatto. Il volo andata e ritorno è costato 580€ a persona nell’ultima settimana di ottobre e prima di novembre, un prezzo più che onesto secondo il nostro parere. I voli diretti, come suggerito prima, esistono: l’Alitalia ne offre svariati a settimana, ma sono più costosi. Contate anche che il volo diretto ci mette 12 ore e 15 minuti, mentre quello con scalo sono 10 ore fino a Pechino e altre 3 fino a Tokyo, quindi 13 ore totali.

SISTEMAZIONE – Altro tasto dolente, forse più del primo. I costi variano a seconda della città in cui si sta soggiornando, questo sicuramente, ma i prezzi per gli dormire sono comunque abbastanza alti. Quando scegliete un hotel in Giappone dovete fare attenzione a due cose: l’ubicazione e la grandezza delle stanze. Molto spesso ci sono degli hotel che dicono di essere a Tokyo, si trova un prezzo basso e si pensa “trovato!” e invece no perché le città sono veramente tanto grandi da non rendersi conto che ciò che si risparmia per la stanza di albergo lo si spende in trasporti. La grandezza delle stanze invece è problema reale che non avremmo mai pensato di incontrare. Di solito le dimensioni di una camera di hotel nel resto del mondo è proporzionata al numero di stelle e al numero di persone che la camera può ospitare e normalmente una doppia misura sui 16/17 mq + 5/6 mq di bagno. In Giappone invece anche gli hotel a 4/5 stelle possono avere camere doppie da 12/13 mq compreso il bagno il che le porta ad avere un letto veramente più piccolo di una piazza e mezzo per due persone. Per Tokyo vi consigliamo di alloggiare nel quartiere di Shinjiku, tanto caotico e divertente e meno costoso di Shibuya, ma siete comunque vicinissimi all’area centrale. Kyoto invece è più piccola e la scelta è veramente ristretta a quelle poche strade centrali, qui aspettatevi di spendere molto di più che a Tokyo. Osaka invece ha più o meno gli stessi prezzi di Tokyo, forse leggermente meno costosa.

CIBO – Una delle cose di cui non dovete proprio preoccuparvi quando decidere di intraprendere un viaggio in Giappone a livello di costi è proprio il cibo. Se vi piace il sushi anche meglio, ma anche se come noi non siete degli amanti, troverete sempre del cibo a poco prezzo ovunque, anche nei ristoranti. A Kyoto, in un ristorante che sembrava un tempio, ci è capitato di pagare 7 euro per due pasti completi, tanto per farvi un esempio.

TRASPORTI – Questo meriterebbe un capitolo a parte. I trasporti in Giappone sono più che avanzati, le metropolitane sono tantissime e non lasciatevi scoraggiare da chi vi dice che sono impossibili da prendere per via della confusione e di come funzionano. Fermatevi davanti una mappa, chiedete a chi di dovere e vi assicuriamo che dopo la prima e la seconda volta tutto avrà più senso e prendere la metro diventerà semplicissimo per potervi spostare ovunque vogliate perché arriva veramente ovunque. Il costo della metropolitana di Tokyo viene calcolato secondo i km che avete da percorrere, partono da 1.30€ per arrivare a 2.50€. I trasporti in Giappone però non finiscono qui, se volete viaggiare tra le varie città anche all’interno delle città, vi servirà il Japan Rail Pass. Con questo pass potrete viaggiare liberamente con famosi treni giapponesi Shinkansen che vi permetteranno di muovervi velocemente all’interno del Paese. Purtroppo il costo si aggira intorno ai 250€ per 7 giorni, non è tra i più economici ma vi assicuriamo che è una spesa indispensabile da affrontare quando si vuole partire per il Giappone.

 

 

Suggerimenti per risparmiare

1
Usate sempre i mezzi pubblici sono quelli che costano meno, arrivano ovunque e vi permetteranno di risparmiare il più possibile. I taxi sorprendentemente non sono costosi in Giappone, ma sicuramente lo sono più dei mezzi pubblici.
2
Attenti a dove mangiate, occhio ai supermercati come in tutte le città ci sono i posti più costosi e meno costosi dove mangiare. Le città più piccole hanno ovviamente meno scelta di Tokyo perciò vi consigliamo di entrare in un supermercato e dare un’occhiata. La maggior parte hanno cibo italiano anche per fare panini che vi saranno utili per un pranzo veloce e poco costoso nonostante siano importati (provare per credere!)
3
Occhio allo shopping fare acquisti fa parte del gioco, lo sappiamo tutti. Attenti a non fare troppi acquisti in quei piccoli negozzietti tipici con tante cose tipiche vorremmo tutti portarci a casa. Lo so, sono meravigliosi, ma a forza di dire “ma dai sono 10 euro” oppure “ma dai sono arriva fino a qui non lo prendo?” vi ritroverete con 300 euro spesi in più del dovuto.
4
Telefonino sembrerà un suggerimento superficiale ma non lo è. Purtroppo nessuna compagnia telefonica ha convenzioni per poter spendere poco in Giappone, per poter accedere ad internet e far sapere ai propri cari che state bene. Vi consigliamo perciò di prenotare da Roma un Wi-Fi portatile a 12€ per 10 giorni, potrete ritirarlo in aeroporto appena arrivati o farvelo recapitare direttamente in albergo. L’accesso è consentito a 4 dispositivi contemporaneamente e illimitatamente.

 

 

Che cosa posso aspettarmi dal Giappone?

Dal Giappone ci si deve aspettare di tutto. Noi diciamo sempre che è un Paese talmente particolare che o si odia o si ama, non ci può essere una via di mezzo. Di certo dovete partire con la mente più aperta possibile: la cultura Giappone è radicata e molto diversa dalla nostra. I giapponesi sono persone fantastiche, gentili e sempre disponibili, ma purtroppo non parlano inglese perciò la comunicazione con loro sarà complicata e laboriosa. In Giappone è presente un patrimonio culturale enorme, avrete l’opportunità e la fortuna di visitare alcuni dei luoghi più belli mai visti in vita vostra. Dovete aspettarvi di tornare a casa più ricchi, ma soprattutto con una nostalgia smisurata per questo meraviglioso Paese.

 

 

0

Rispondi