Top
Image Alt
  >  Canada   >  Vancouver

Vancouver

Descrivere Vancouver non è facile, si può cominciare sapendo che è la terza città più grande del Canada, situata ad ovest del paese si affaccia sull’oceano Pacifico e fa parte della provincia della Columbia Britannica (British Columbia).
Può contare su una fortissima e florida economia e può vantare diversi primati, a partire dal fatto che si è guadagnata il soprannome di “Holliwood del nord” grazie all’importanza del suo polo cinematografico, qualche titolo girato tra le strade di Vancouver? Deadpool, Smalville, X-Man, Final Destination, CSI, Riverdale e molti altri.

Un’altra cosa da sapere è che a Vancouver si vive non bene, benissimo, rientra infatti praticamente ogni anno nella lista delle città più vivibili al mondo secondo i più importanti settimanali di politica-economica come l’Economist.
Chiudiamo questa introduzione dicendovi che Vancouver è anche sede di multinazionali del calibro della Electronic Arts Vancouver.

cartina 3

Clima, criminalità, shopping e trasporti: tutto quello che c'è da sapere su Vancouver

Clima:
Vancouver ha tra le altre cose positive, anche un clima mite tutto l’anno anche se in determinate stagioni (in primis l’autunno) può essere instabile.
– L’estate la temperatura può raggiungere facilmente i 25 gradi durante il giorno, permettendovi di girare per la città con maglietta a maniche corte e pantaloncini mentre le serate invece sono molto fresche e lo sbalzo di temperatura può essere anche di 10°.
– In inverno invece il termometro durante il giorno difficilmente supererà i 9° mentre la sera la maggior parte delle volte si attesta sui 2/2.5° e raramente scende di molti gradi sotto lo zero.

 Criminalità:
Vancouver ha un tasso di criminalità molto basso e può essere considerata come una città tranquilla e sicura. Durante il nostro soggiorno nonostante avessimo alloggiato in un albergo distante dal centro città non abbiamo mai avuto l’impressione di essere in pericolo o in una situazione rischiosa.
La presenza della polizia è costantemente garantita dai numerosi agenti in giro per la città e questa tratta ogni fenomeno criminale con la massima serietà.
– Il sito specializzato Numbeo attribuisce a Vancouver un rate generale di 35.97% (Low), per fare un paragone con l’Italia, Milano e Roma hanno un rate generale ben più alto, rispettivamente di 44% e 52.27%.

 Shopping:
Dedicarsi allo shopping a Vancouver non è mai stato un problema.
Una delle vie più famose è la lunghissima Robson Street dove si può trovare una grande varietà di bar/ristoranti e negozi come Victoria Secret’s, Banana Republic, Zara, l’immancabile Starbucks e firme invece tipicamente canadesi poco conosciute in Europa.
La moderna Robson Street però non ha niente a che vedere però con la più turistica e storica Gastown, in pieno centro. Questo affascinante luogo è una meta immancabile per chi si reca a Vancouver e non solo per lo shopping. Della sua storia ve ne parleremo poco più avanti, ora vi basta sapere che se cercate un souvenir da portare a casa questo è il luogo ideale dove trovarlo.
Granville Island Public Market è il più famoso mercato di Vancouver situato appunto sull’isola di Granville. La sua posizione non proprio centrale lo rende meno turistico di altri luoghi ma è il posto ideale dove mischiarsi con i canadesi che vivono la città quotidianamente e che si recano qui per comprare frutta e verdura. Noi lo consigliamo perché è un regno dello street-food.
Chiudiamo la sezione dedicata allo shopping ricordando anche Chinatown, un altro luogo dove poter comprare cose strane e bizzarre, vestiti e scattare qualche foto e Main Street, una delle vie più trendy di Vancouver dove poter acquistare costosi gioielli e vestiti di ricercati stilisti come Eugene Choo.

Granville Island Public Market

 Trasporti:

Spostarsi in città: Il trasporto pubblico di Vancouver è capillare e molto ben organizzato.
Autobus (per la maggior parte elettrici), metropolitana, trenini e traghetti consentono di spostarsi senza troppi problemi da e per ogni parte della città.

Da e per l’aeroporto: L’aeroporto internazionale di Vancouver è collegato in maniera molto efficiente a molte parti della città tramite il trasporto pubblico e quello privato, a voi la scelta:
a Canada Line (sito web raggiungibile cliccando qui). Questa linea di metropolitana scoperta raggiunge il centro città (Vancouver City Centre) in 20/25 minuti. Il sito internet che vi consigliamo di visitare fornisce tutte le informazioni necessarie, come gli orari delle prime e ultime partenze da un capolinea all’altro e le diverse tipologie di biglietto e i relativi prezzi che si aggirano comunque intorno ai 10$ per tratta.

a Taxi, come ogni altro paese del mondo la presenza dei taxi è garantita ad ogni ora, il prezzo è ovviamente più elevato rispetto al trasporto pubblico e il tempo di percorrenza per raggiungere il centro non è detto che sia inferiore visto che anche Vancouver non è immune dal traffico.

Cosa vedere a Vancouver

Stanley Park

Stanley Park è una di quelle mete da non perdere assolutamente a Vancouver, la sua bellezza e particolarità ci ha lasciato senza fiato portandoci ad innamorarcene al pari del più famoso Central Park a New York.

Questo parco che all’interno ospita l’acquario di Vancouver risale al 1888, prese il nome dal governatore del Canada Frederick Stanley che lo inaugurò ed è oggi una delle maggiori attrazioni della città. La sua grandezza è pari a 404 ettari di bosco all’interno del quale ci sono 200km (!!!) di strade e sentieri. È così grande che viene pattugliato dalla polizia a cavallo nel pieno rispetto del patrimonio naturale che costituisce. Il parco infatti gode di uno straordinario patrimonio naturalistico, qui nidificano aironi, cigni e paperi, non è raro nemmeno trovare delle stelle marine tra i suoi scogli.

Vi assicuriamo che non c’è cosa migliore che passeggiare all’interno di esso, potrete farlo a piedi o noleggiando una bici. Ogni parte di questo parco vi può stupire da un momento all’altro, attenzione solo a non perdervi che potrebbe essere molto facile.

 

Gastown

Quello che dovete sapere su Gastown è sicuramente la sua particolare storia.
Questo luogo prende il nome da un marinaio di un battello a vapore (Jack “Gassy” Deighton)  che nel 1867 decise di aprire un saloon  dando vita ad un vero e proprio centro abitato con un fiorente centro di produzione del legname. Diversi anni dopo però, nel 1886,  un incendio la distrusse quasi completamente, ricostruita però torno a splendere diventando il centro della vita notturna di tutta Vancouver.

Con l’avvento del proibizionismo  i rubinetti di alcool che inondavano le strade di Gastown alimentando le notti brave vennero chiusi e cominciò il periodo di declino che oggi fortunatamente è solamente un lontanissimo ricordo.

Ora questo luogo è tornato a splendere grazie anche grazie alle numerose attività commerciali come boutique, bar, uffici, ristoranti e gli immancabili locali notturni che animano le serate canadesi. Da non perdere è l’amatissimo orologio a vapore  fra Cambie Street e Water Street.

Capilano Park

La foto del ponte sospeso che abbiamo scelto per Capilano Park vi ha impressionato?

Questo ponte sospeso tra le due rive del fiume Capilano costituisce una meta imperdibile, sempre che abbiate la giusta dose di coraggio per camminare lungo i suoi 140 metri a strapiombo sul fiume. Situato all’interno del grande parco avventura il ponte costruito nel 1889 dallo scozzese George Grant Mackay, non è l’unica attrazione a disposizione degli adulti e dei più piccoli.

a Il parco che apre alle 8 di mattina e chiude alla stessa ora la sera, offre ai suoi visitatori una navetta gratuita che parte da varie zone della città ad orari determinati. Questo è il costo dei biglietti: adulti (18-64 anni) 53$ mentre per la fascia 13-16 anni il costo è di 29,95$, altre tipologie di prezzi sono previsti per anziani e bambini.

Per visitarlo prendetevi tutto il tempo necessario, almeno 2-3 ore se non volete fare le cose di fretta rischiando di perdervi le diverse attività all’interno del parco. Oltre al ponte sospeso infatti ci sono il Cliff Walk una passerella a forma di semicerchio anch’essa a strapiombo sul vuoto, il Treetops Adventure ovvero un percorso su passerelle sospese tra gli alberi e altre diverse attività tutte da scoprire.

Vi lasciamo il sito ufficiale del parco raggiungibile cliccando qui per tutte le informazioni.

Granville Island

Come vi abbiamo anticipato prima Granville Island è un posto tutto da scoprire.

L’isola prima di diventare quello che oggi è un punto nevralgico per il turismo e l’intrattenimento a Vancouver, ha ospitato diverse compagnie di estrazione mineraria. Gli edifici di queste compagnie nel corso degli anni sono stati ristrutturati e ripensati per un uso molto diverso da quello per il quale erano stati concepiti.

Tutta la zona è pensata per il turista e non solo, infatti oltre al porto turistico, ad un hotel boutique ed ai teatri in cui si esibiscono gli artisti c’è un grande e meraviglioso mercato. Proprio di questo mercato vi abbiamo parlato poco fa, aperto sette giorni su sette dalle 9 di mattina alle 7 di sera è una meta perfetta per assaporare attimi di vita quotidiana e gustarsi tantissime delizie dello street-food.

Considerazioni finali:

Ridurre Vancouver ad una sola pagina web è riduttivo e ne siamo consapevoli, quello che abbiamo voluto fornirvi tramite la lettura di questo articolo è una infarinatura generale di ciò che questa città può offrire. Pian piano che il blog crescerà e si completerà aggiungeremo singoli articoli sulle singole attrazioni di questa meravigliosa città.

Ad ogni modo avendola vissuta e girata abbastanza grazie alla disponibilità della macchina non possiamo far altro che consigliarvela profondamente. Ha dai profondi tratti caratteristici di una città canadese ma non è poi così diversa dalle più grandi città europee, ma sicuramente gestita e conservata in maniera migliore.

 

Voi avete mai avuto modo di visitarla? Fatecelo sapere nei commenti!

 

Abbiamo soggiornato a Vancouver qualche giorno durante il nostro tour in macchina del Canada Ovest e in questo articolo c’è tutto quello che possiamo dirvi su questa meravigliosa città!

Related posts:

Rispondi